lunedì 30 giugno 2014

Affittare una casa vacanza


E' arrivato il momento delle ferie. Un'idea può essere quella di prendere in affitto un appartamento o una villetta per trascorrere alcuni giorni in una bella località di mare, montagna o collina, ma anche nelle numerose città d’arte di cui è ricca l'Italia. Trovare quello che fa per noi è facile se navighiamo tra i numerosi portali specializzati di annunci economici e immobiliari. I proprietari  e le agenzie inseriscono quotidianamente sul web annunci di affitto per le vacanze, mettendo a disposizione dei possibili clienti foto della casa, immagini della località delle vacanze e informazioni utili di vario genere. Basta soloscegliere per il meglio.

Una volta selezionato ciò che interessa, prima di firmare il contratto di locazione, o prima di dare i soldi dell’affitto al proprietario è bene fare attenzione ad alcune cose, come suggerisce l’Aduc.

Sia l’inquilino che il proprietario di casa devono sapere che:
- la casa deve essere arredata, esclusa la biancheria;
- se l’affitto non supera i 30 giorni non esiste l’obbligo di registrare il contratto e di pagare la tassa di registrazione;


- se l’affitto non supera i 30 giorni, non è obbligatorio denunciare la presenza degli inquilini nella casa, fatta eccezione per i cittadini stranieri che devono essere notificati alla questura entro 48 ore;
- il proprietario ha il diritto, se vuole, di chiedere un forfait anticipato per le spese di luce, acqua, gas e telefono;
- prima di entrare in casa e di firmare il contratto è importante controllare l’elenco dei mobili e il loro stato;
- va controllato il funzionamento degli elettrodomestici presenti;
- va controllato lo stato delle utenze, facendo la lettura dei contatori;
- dopo aver firmato, bisogna farsi rilasciare una ricevuta di pagamento.

La Confedilizia mette a disposizione sul suo sito uno strumento utile sia per gli inquilini che per il padrone di casa: il libretto d’uso della casa di villeggiatura.

Il libretto, scaricabile on line, deve essere compilato a cura del proprietario della casa. Diviso in quattro sezioni riporta alcune informazioni interessanti. I dati identificativi dell’immobile, della proprietà e del portiere dello stabile se c’è, e il riferimento della persona da contattare in caso di necessità e urgenza.

Segue la descrizione degli impianti domestici, con informazioni sul loro corretto uso e ogni altra notizia utile per la manutenzione della casa.

Non mancano i numeri utili, le notizie sulla rete di trasporti locali e l’elenco di monumenti e siti di interesse artistico da visitare nei dintorni.

Nel libretto d’uso della casa di villeggiatura i proprietari di casa possono anche fornire le notizie più varie sul centro abitato o sul quartiere: ad esempio l’indirizzo di una farmacia, l’ospedale, il posteggio taxi, la linea della metropolitana. In più è possibile indicare all’ospite qualche buon ristorante tipico, locali tradizionali, i mercatini di zona, i musei, gallerie d’arte, aree dove poter noleggiare le biciclette, i parchi giochi per bambini.

FONTE: Intrage, Confedilizia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...